DETOX POST-NATALE CON LO SMOOTHIE VERDE MARLENE

Quando Natale e Capodanno sono passati, con la loro consueta kermesse di pranzi, cenoni e scorpacciate. Lo strascico non è piacevolissimo: sensazione di gonfiore, pantaloni che stringono, qualche senso di colpa. Inutile ora farsi sopraffare dai rimorsi: i rimedi principali agli «sgarri natalizi» sono depurare il fegato, l’intestino e rigenerare la pelle.

Molto consigliato il consumo di frutta dalle proprietà disintossicanti, come le mele Marlene® in generale, e le Granny Smith in particolare. Con il loro gusto fresco e agrodolce, le Granny Smith sono protagoniste di un goloso smoothie Marlene®, che si distingue per il gusto piacevolmente speziato e l’inedito colore verde.

Suggerita da Dorothea Wierer, campionessa di Biathlon, la ricetta combina la mela con il peperoncino, che conferisce una nota piccante allo smoothie. Non mancano poi le preziose bacche di goji, che hanno proprietà antinfiammatorie, riducono colesterolo e radicali liberi e regolano gli zuccheri nel sangue. A completare la ricetta dello smoothie Marlene® ci sono il mango, il coriandolo e la valerianella, a cui si deve l’insolito colore verde del frullato.

Grazie a questa gustosa ricetta detox possiamo aiutare il nostro corpo ad eliminare le tossine, depurarsi e ad allontanare il fastidioso senso di gonfiore dopo le feste.

 

 

 

 

SMOOTHIE VERDE

Ingredienti per 4 persone

2 mele Granny Smith Marlene®

1 mango

100 g di valerianella

1 cucchiaio di bacche di goji (ammorbidite)

½ mazzetto di coriandolo (anche di più, a seconda dei gusti)

½ peperoncino

300 ml ca. di acqua fredda

 

 

Preparazione

Sbucciare le mele e il mango e tagliarli grossolanamente a dadini. Versarli nel mixer e coprirli con l’acqua fredda, quindi aggiungere gli altri ingredienti e frullarli finemente, alla potenza massima. Attenzione! Lo smoothie non deve riscaldarsi durante questo processo, altrimenti perde il suo bel colore verde e diventa grigio.

4 zuppe ideali per una calda pausa pranzo

Gourmet Italia presenta 4 zuppe della nuova linea M’ama, colorate e nutrienti per una calda pausa pranzo al bar.


Gourmet Italia, società del Gruppo Dr. Schär specializzata nella produzione di piatti pronti surgelati, nel lancio della linea M’ama realizzata per rispondere alle esigenze dei Millennial, ha elaborato una serie di nuove zuppe che combinano sapori e ingredienti per garantire, anche nel settore dei cibi pronti per la ristorazione veloce, piatti sani e nutrienti.


Le zuppe M’ama nascono quindi come perfetto mix tra sapore e leggerezza e uniscono agli aspetti legati alla sana alimentazione anche un tocco di colore e novità. Alle ricette tipiche della tradizione italiana si associano infatti materie prime più esotiche come lo zenzero che con tutte le sue proprietà nutritive dona freschezza e un sapore nuovo alle monoporzioni elaborate con lo stesso amore della mamma.
In particolare, all’interno della ricca offerta M’ama, Gourmet Italia suggerisce 4 zuppe perfette per la pausa pranzo in inverno, per riscaldare e colorare i pasti nell’ora di stacco e prepararsi ai ricchi banchetti delle festività senza rimorsi.
 
Zuppa araba di ceci e melanzane
La zuppa araba è una ricetta a basso contenuto calorico e molto nutriente. I ceci sono proteine di origine vegetale e sono tra i legumi più consumati al mondo. Possiedono caratteristiche molto importanti: sono, infatti, fonte di fibre e aiutano a regolarizzare l’intestino. Sono ottimi alleati del sistema vascolare e contengono sali minerali, in particolare potassio, fosforo, ferro e calcio. Le melanzane, invece, è un ortaggio che possiede varie proprietà benefiche per l’organismo: grazie alla grande quantità di fibre contenute nella buccia, combattono la stitichezza e riducono l’assorbimento degli zuccheri. Grazie all’elevato contenuto di acqua le melanzane sono depurative e ricostituenti grazie alla presenza di minerali.
 
Riso con crema di broccoli e zenzero
Noto per le sue proprietà curative, lo zenzero è un alimento che viene utilizzato moltissimo in cucina, dalle tisane ai cocktail, dai dolci ai piatti salati. Considerato un antidolorifico naturale, è ideale per prevenire e combattere il raffreddore e, se si mangia un pezzetto di zenzero fresco, può calmare il mal di gola. I broccoli, invece, sono un vero concentrato di sostanze preziose per la salute. Sono verdure ricche d’acqua, povere di calorie e possiedono grandi quantità di vitamina A e C e quest’ultima mantiene in buona salute le arterie. Inoltre i broccoli agiscono contro l’invecchiamento cellulare.
 
Zuppa di cereali e legumi
Di solito quando si pensa alle zuppe vengono in mente passati e vellutate. In realtà se si vuole mangiare qualcosa che non appesantisca ma allo stesso tempo sia in grado di donare un senso di sazietà e appagamento, la scelta ideale sono i legumi. Fagioli, piselli e lenticchie contengono calcio e fibre. Quest’ultime contribuiscono a prevenire alcuni disturbi come stitichezza e diabete. Al posto della pasta questa gustosa zuppa propone inoltre i cereali che sono un’ottima alternativa alla pasta perché molto versatili e salutari. Inoltre, è importante variare la nostra alimentazione e alternare i vari tipi di cereali.
 
Zuppa barbabietola e zenzero
La barbabietola è una radice dal sapore dolciastro, ricca di fibre e con potere antiossidante. Contiene poche calorie e ciò è dovuto dal fatto che è composta per circa il 90% da acqua. Vanta benefici depurativi ed è particolarmente indicata per gli sportivi in quanto migliora la performance fisica, più in particolare aumenta la resistenza e l’utilizzo dell’ossigeno. Inoltre, è indicata per chi soffre di anemia data la grande quantità di ferro che contiene e mantiene in salute il sistema cardio-vascolare. Un vero e proprio alleato, quindi, che aiuta ad affrontare il cambio di stagione e quei momenti in cui capita spesso di sentirsi stanchi e spossati.

Sushi Daily presenta i nuovi menù Bento:
sfiziose combinazioni cotte e crude in esclusiva per i punti vendita “Eat-in”

Sushi Daily, brand leader in Europa nell’offerta di sushi di qualità eccellente, propone ai suoi consumatori una gustosa novità: i menù Bento, disponibili in esclusiva nei concept store “Eat-in” presenti nei punti vendita Iperal – Adamello, Finiper – Montebello, Poli – Rovereto e prossimamente nei Finiper –Busnago e Grandate e all’Oriocenter di Orio al Serio.
Le Bento rappresentano un must per i cultori della tradizione giapponese: si tratta di vassoi contenitori tipici della cucina nipponica e caratterizzati da divisori interni che consentono di servire singole porzioni di cibi differenti in un’unica portata.


La nuova proposta culinaria firmata Sushi Daily offre ai sushi lovers la possibilità di gustare un pranzo dal sapore esotico o un aperitivo fresco e gustoso, scegliendo tra 4 varianti di Bento:
 
• Bento Veggie, delicato menù “green” pensato per chi segue una dieta vegetariana, ma non vuole rinunciare ai sapori orientali;
• Bento Salmone, una proposta ideata per i cultori dei sapori decisi;
• Bento Tonno&Salmone, una combinazione raffinata per i palati più esigenti;
• Bento Solo Cotto, un appetitoso mix dedicato agli amanti del cotto

Venini & Ars Italica caviar lanciano “The perfect Caviar serving set”

Made in Italy, il vero Made in Italy, l’arte italiana.

Venini & Ars Italica caviar, due brand e due realtà che parlano lo stesso linguaggio.

Arte, colore, qualità, unicità, artigianalità, eleganza, tradizione, lusso, personalità, dalla sintesi di questi concetti che stanno alle loro fondamenta nasce “The perfect Caviar serving set”, rivisitando il famoso e ancora attualissimo “Fazzoletto” del 1949-50 di Fulvio Bianconi, una delle sue prime opere, realizzato con gesto circolare morbido ma deciso, entrato a far parte della permanente al MoMA di New York. Un’icona senza tempo, simbolo del saper fare dei maestri vetrai di Venini.

 

Il caviale è sinonimo di lusso come pochissimi altri prodotti e concetti; ambito, desiderato, in tutto il panorama internazionale però, nonostante sia un cibo con una tradizione secolare, manca un vero oggetto che possa adeguatamente custodirlo e portarlo in tavola con una nobile veste. Questo è l’incipit che ha portato allo sviluppo “Caviar Collection”, pensata e declinata in due misure che possono vivere singolarmente o in coppia, che possono direttamente accogliere le preziose uova o le loro scatolette dai formati più piccoli a quelli decisamente più generosi.

La scelta dei colori ha voluto prediligere lo stile e l’eleganza. Il nero brillante della superficie esterna, emblema di raffinatezza, la foglia oro immersa ed esplosa, simbolo di carattere e personalità, l’interno color talpa per abbracciare in modo poco invasivo i riflessi delle nuances del caviale. I due oggetti sono realizzati in edizione limitata, 100 pezzi ognuno, firmati e numerati sul fondo.

La Molisana diventa “La Pasta della Roma”

La Molisana da settembre sarà con “La Pasta della Roma” sugli scaffali dei principali negozi della Gdo: lo Spaghetto Quadrato, cavallo di battaglia dell’azienda, la Mezza Manica e la Penna Rigata saranno a disposizione dei tifosi in una confezione studiata ad hoc con i colori giallorossi.

La Molisana sarà presente a bordo campo, nelle aree ospitalità dello stadio Olimpico, nella casa della Roma a Trigoria e su altri efficaci supporti. Inoltre l’azienda porterà avanti nelle scuole calcio del Club il lavoro di educazione alimentare e di sensibilizzazione a un corretto stile di vita, attraverso percorsi formativi e incontri specifici con i ragazzi.

“Oggi La Molisana, afferma Giuseppe Ferro, amministratore delegato, è il quinto player nazionale, co-leader nel segmento integrale, e fa della qualità e dell’innovazione i suoi principali driver di crescita, esporta in 80 paesi esprimendo una quota export pari al 35% del suo fatturato ma coltiva sempre una forte identificazione con il territorio e le sue origini. Contribuiamo anche noi, da quattro generazioni, a rappresentare in Italia e nel mondo il meglio che il nostro paese produce”.

“E’ nostro intento restituire centralità al ruolo dell’alimentazione e in particolare all’assunzione della pasta, ‘cibo degli atleti’ e regina indiscussa della dieta mediterranea – afferma Rossella Ferro, direttore marketing de La Molisana – e regaleremo momenti indimenticabili di degustazione del nostro prodotto con 100% grano italiano grazie alla qualificante collaborazione con la Squadra Nazionale APCI Chef Italia, fiore all’occhiello di APCI - Associazione Professionale Cuochi Italiani”.

Per tutta la durata della stagione calcistica sarà attivato un concorso che regalerà ai vincitori che acquisteranno a scaffale pacchetti di pasta La Molisana, biglietti per la partecipazione ai match casalinghi della AS Roma, gadget e l’emozione del Trigoria Day.

illycaffè lancia Cold Brew

illycaffè rinfresca l’estate 2018 con il nuovissimo Cold Brew, soft drink naturale a base caffè preparato con il sistema di estrazione a freddo che esalta l’unico blend illy 100% Arabica.

Servito alla spina, illy Cold Brew è il risultato di 12 ore di infusione che permettono di preservare al meglio tutti gli aromi del caffè, esaltandone il gusto. Un’alternativa naturale, dal gusto fresco e dissetante, senza aggiunta di zuccheri e senza calorie, studiata appositamente per il target Millennial sempre attento alle novità così come alla qualità di ciò che consuma.

Grazie al sistema di spillatura brevettato illy Cold Brew può essere gustato sia nella versione liscia con ghiaccio che in quella illy Cold Brew Aria, con soffice schiuma persistente ottenuta in modo del tutto naturale senza aggiunta di altri ingredienti. Una novità che si propone di creare nuove occasioni di consumo del caffè: dai pomeriggi estivi più afosi al momento dell’aperitivo grazie anche alla sua versatilità che lo rende ingrediente ideale per i cocktail più freschi e sorprendenti.

Proprio per questo l’Università del Caffè illy ha creato per il lancio di Cold Brew una drink list adatta a tutti i palati: dal goloso Vanilla Sweet Cream al vegano Fresco Veg, passando per la rivisitazione di due grandi classici della mixology che con il caffè illy diventano Coconut Mojito Cold Brew e Americano Cold Brew.

La lista dettagliata dei locali in cui è possibile degustare illy Cold Brew è disponibile sul sito illy.com.

 

 

illycaffè è un’azienda familiare italiana, fondata a Trieste nel 1933, che da sempre si prefigge la missione di offrire il miglior caffè al mondo. È il brand di caffè più diffuso a livello globale e produce un unico blend 100% Arabica, combinando 9 delle migliori qualità al mondo: ogni giorno vengono gustate 7 milioni di tazzine di caffè illy nel mondo in oltre 140 Paesi, nei migliori bar, ristoranti e alberghi, nei caffè e nei negozi monomarca, e naturalmente a casa. illy è considerato 'l'alfiere dell’espresso' e, grazie a tre innovazioni radicali, il leader nella scienza e tecnologia del caffè. Con la creazione in Brasile, nel 1991, del “Premio Ernesto Illy per il caffè espresso di qualità”, illy è stato il pioniere dell’approvvigionamento diretto, basato su condivisione del know-how, riconoscimento ai coltivatori di un prezzo superiore per la migliore qualità e partnership siglate in base ai principi dello sviluppo sostenibile. L’azienda ha anche fondato l'Università del Caffè, che, con l'obiettivo di diffonderne la cultura a tutti i livelli, offre una preparazione accademica completa e pratica a coltivatori, baristi e amanti del caffè, per approfondire ogni aspetto del prodotto. Tutto ciò che è ‘made in illy’ viene arricchito di bellezza e arte, valori fondanti del marchio a cominciare dal logo, disegnato dall’artista James Rosenquist, fino alle tazzine che compongono la illy Art Collection, decorate da oltre 100 artisti internazionali. Nel 2017 l'azienda ha impiegato 1290 persone e ha un fatturato consolidato pari a €467 milioni. Gli store e i negozi monomarca illy nel mondo sono circa 244 in 43 Paesi.

I piatti più trendy per un’estate in crociera

A svelarci il piatti estivi che fanno tendenza in crociera è Paolo Tarantino, Corporate Chef di di MSC Crociere, la più grande Compagnia crocieristica a capitale privato nel mondo, leader in Europa e in Sud America.

“La cucina più richiesta al momento è quella etnica: i passeggeri desiderano assaporare piatti nuovi meno consueti al palato, come l’asiatico e il fusion. Pur essendo legati alla tradizione, in quanto la cucina mediterranea resta un grande classico sulla tavola di MSC Crociere ed è sempre richiesta a bordo. Il passeggero di oggi ama la cucina internazionale, impossibile a bordo resistere ai suoi profumi”.

Ecco cinque suggerimenti: Mongolian beef, uno dei più popolari piatti cinesi. Si tratta di straccetti di manzo marinati con salsa di soia, zucchero di canna, zenzero, aglio e ginger. Chicken pickle,  tipico indiano che adorano sia gli adulti che i bambini. Si tratta di cotolette di pollo condite con salsa piccante al burro e sottaceti. Un evergreen la frittura mista di pesce e calamari, il piatto più trasversale che piace ai grandi e ai piccoli; un classico dei luoghi di mare, servito come antipasto o come secondo, il pesce e i calamari vengono passati in una semplice panatura a base di farina, che conferisce la giusta doratura e croccantezza in cottura e fritto in olio di arachidi. Ed ancora la pluma iberica glassata con verdure saltate, carne di maiale iberico, uno dei piatti portabandiera della cucina spagnola a firma dello chef stellato Ramon Freixa. Per finire la delizia al limone,  sfiziosi dolcetti monoporzione, tradizionali della penisola sorrentina. Hanno una soffice base di pan di spagna, ripiena di crema al limoncello e ricoperta di una dolce glassa al limone.

A bordo delle navi MSC si serve sempre cibo fresco, genuino e di altissima qualità e oltre a ciò l'esperienza dining si distingue sia per la vasta gamma di proposte di ristorazione disponibili e dall’alta qualità, frutto anche di partnership stellate, come: Ramòn Freixa, chef pluripremiato che rappresenta tutta l’eccellenza della cucina spagnola e regala, all’interno del suo ristorante Ocean Cay, la possibilità di assaporare succulenti piatti di pesce e crostacei, immersi in un’elegantissima atmosfera mediterranea.  Roy Yamaguchi, chef pan-Asiatico innovativo e pioniere della cucina interazionale che  offre a bordo un’arte fusion unica con tre ristoranti esclusivi: Teppanyaki, Asian Fusion e Sushi. Jean-Philippe Maury, uno dei migliori chocolatier e pasticceri francesi, tenterà gli ospiti con incredibili e dolcissime creazioni e servirà stuzzicanti proposte che potranno essere gustate in “pieno stile mediterraneo”. Carlo Cracco, stella Michelin, ogni anno cura la creazione di speciali menu dedicati alle festività di Natale e Capodanno; inoltre collabora con il progetto DOREMI Chef (un’esperienza di cucina interattiva per i più piccini).  Lo chef cinese  Jereme Leung Chef  è in grado di apportare, a bordo delle navi impegnate a Oriente, idee innovative commisurate ai gusti degli ospiti asiatici. Per far questo è stato coinvolto nella progettazione e conduzione di un nuovo ristorante hot pot: il Sea Pavilion.

In aggiunta alle partnership con rinomati chef, MSC Crociere collabora anche con brand di fama mondiale nel settore food: Venchi, nelle cui gelaterie a bordo delle navi gli ospiti possono assaporare alcune tra le più deliziose prelibatezze nel campo della cioccolateria e gelateria; Eataly, presente a bordo delle più evolute navi MSC con la proposta di autentici piatti nostrani, legati alla tradizione mediterranea, guidando i crocieristi attraverso un viaggio avvincente alla scoperta del buon cibo e del buon vino.

L’Omino Michelin compie 120 anni

 

Quest’anno Bibendum festeggia il centoventesimo compleanno. Nato per caso durante l’Esposizione Universale e Coloniale di Lione quando  Édouard Michelin  guardando una serie di gomme impilate una sull’altra  constatò che “con un paio di braccia in più sembrerebbero un omino”.  

A realizzarlo, nel 1898, fu Marius Rossillon, artista francese conosciuto col nome d’arte “O’Galop”, che regalò alla pila di gomme un volto e due braccia e creò l’omino che inserì all’interno di un manifesto intitolato “Nunc est Bibendum”, “Adesso bisogna bere”, citando l’Ode di Orazio per suggerire come gli pneumatici Michelin “bevano” strada e ostacoli.

Dopo O’Galop furono molti i grandi nomi del mondo della pubblicità a voler “lavorare” con Bibendum, da Hautot a Grand Aigle passando per Riz, Cousyn e René Vincent: ognuno applicò il proprio stile all’Omino Michelin, sviluppando forme e design diversi e mettendolo al centro di storie in cui forniva informazioni di varia natura sui pneumatici.  La carriera di Bibendum a livello internazionale comincia molto presto. Conosciuto in tutto il mondo sin dagli anni Venti, il suo successo continua a crescere fino ad aver ricevuto nel 2000 il riconoscimento come  miglior logo di tutti i tempi da una giuria di esperti del Financial Times mentre nello stesso anno assume un design high-tech in 3D, che ne sottolinea la predisposizione per l’innovazione e la tecnologia.

Nel 2017, un breve ritorno al passato proprio per sottolineare la sua versatilità, ma anche la sua fedeltà alle origini: l’Omino Michelin torna a due dimensioni, in linea con il nuovo “flat design” e  in occasione del suo 120esimo compleanno, si prepara a “inaugurare” una mostra a lui dedicata all’interno dello spazio ricavato nello stabilimento dell’azienda, a Clermont-Ferrand.  “ L’Aventure Michelin”, aperta a tutti, ospiterà infatti sino al 31 dicembre 2018 cimeli, documenti e installazioni che raccontano la storia del gruppo e della sua mascotte.

Premio Re Carciofo 2018

Ad Albenga Enzo Bellissimo, patron ed oste de La Cantina di re Carciofo ha consegnato il Premio Re Carciofo 2018, ad Antonio Ricci, autore di molti  programmi sia per la emittente Tv pubblica Rai sia per quella commerciale Mediaset, tra cui Fantastico, Drive In e Striscia la notizia e Paperissima.

 

Un simbolico riconoscimento rivolto a coloro che si dedicano con passione e impegno alla tutela del territorio ligure. Antonio Ricci, di origini liguri, è profondamente legato a questa terra, un amore che si manifesta concretamente in una serie di attività: nel 2004 acquista da Christie’s e poi dona alla Biblioteca Renzo Deaglio e alla Pinacoteca di Alassio le carte di Carlo Levi. Nel giugno 2006 organizza con la moglie Silvia Arnaud una cordata per sottrarre alla speculazione edilizia il complesso di Villa della Pergola ad Alassio, perfetto esempio di architettura di fine Ottocento, salvandone il parco, che venne definito “una della meraviglie della Riviera”. Nel maggio 2012 il parco della villa è stato aperto al pubblico con l’aiuto del Fai, nel corso di una cerimonia cui ha partecipato l’ambasciatore inglese Christopher Prentice, oltre a Caroline Hanbury e agli eredi dei McMurdo e degli Hamilton-Darlymple, famiglie che sono state proprietarie o hanno vissuto nella tenuta. Nel 2011 grazie al contributo di Antonio Ricci e della moglie viene pubblicato il libro La Mortola e Thomas Hanbury dell’editore Allemandi & C., che contiene gli atti della Giornata di Studi svoltasi nel novembre 2007 e in cui è ripercorsa la vita di chi ha saputo trasformare una proprietà terriera in un giardino botanico di fama internazionale. Il 23 ottobre 2013 Antonio Ricci e la moglie vincono il Gran Premio Giardini 2013, istituito dall’associazione Grandi Giardini Italiani, con la seguente motivazione: “Con grande coraggio hanno salvato dalla speculazione e dall’oblio uno degli ultimi giardini liguri della famiglia Hanbury. In tempo record hanno ricreato tutti i muri a secco originari e ripiantumato l’intero giardino, che torna ad essere uno dei più belli d’Italia”.

Il premio Re Carciofo è quindi un riconoscimento alla passione, prima di tutto quella di Enzo Bellissino che  manifesta giorno dopo giorno nel condurre la prestigioso Cantina di Re Carciofo con un amore profondo per la sua terra, così spigolosa e ostica a un primo sguardo e allo stesso tempo scrigno di bellezze insospettabili e sapori d’altri tempi.

“Con il carciofo io celebro un simbolo di questa terra spinosa ma dal cuore tenero. Le mie origini sono contadine e da sempre ho lavorato sui prodotti della terra per trarne l’anima, come le mie grappe che mi valsero l’Alambicco d’Oro all’interno del Concorso Nazionale Grappe alla Douja d’Or di Asti nel 2010 e 2011. La volontà di celebrare personaggi di questa terra che hanno avuto come me la volontà di spingere oltre i confini le capacità e la curiosità di voler sempre inventarsi qualcosa di nuovo.”

LA BARRETTA ENERGETICA PIÙ GUSTOSA CHE CI SIA

Le vitamine, i sali minerali e gli zuccheri naturali delle mele, insieme alle proteine del latte e alle fibre dell’avena: sono questi gli elementi nutritivi che rendono perfettamente bilanciata la barretta energetica suggerita da Marlene® per chi fa sport.

Le mele che nascono e crescono nella natura dell’Alto Adige-Südtirol sono l’alimento principe per chi si allena, grazie al loro basso apporto calorico e alla ricchezza di preziosi nutrienti. Anche per tenersi in forma in vista dell’estate la mela è uno degli spezzafame migliori. Per chi cerca un’alternativa al frutto fresco da consumare a morsi, ecco la gustosa barretta da preparare facilmente: una ricarica di energia da portare con sé durante una gita in bicicletta o una giornata di sport, o da consumare a casa quando la fame colpisce.

Il primo di luglio in Alta Badia anche i ciclisti che partecipano alla Maratona Dles Dolomites, potranno assaggiare la barretta Marlene®: il brand sponsor della gara offrirà ai concorrenti dei gustosi assaggi presso lo stand all’Expo Zone, allestito nei giorni precedenti la maratona.

La ricetta della barretta energetica Marlene® non è un segreto, ma una nuova idea per tutti coloro che hanno a cuore uno stile di vita sano ed equilibrato

 

 

 

 

Ingredienti per 10/11 barrette:

2 mele Fuji Marlene®

100 grammi di fiocchi di latte Fitline Exquisa

150 grammi di fiocchi di avena

40 grammi di miglio soffiato

3 cucchiai di farina di avena

30 grammi di mandorle a pezzetti

1 cucchiaio di olio di semi

150 grammi di miele di montagna o acacia

80 grammi di zucchero di canna

ZENZERO MANIA PER GLI ESTRATTI FRESCHI DIMMIDISI’

La bella stagione è alle porte: cosa c’è di meglio di una bevanda dissetante, gustosa , 100% naturale e dal sapore equilibrato? Ci pensa DimmidiSì, con la linea di Estratti Freschi 100% veggie, 100% naturali, senza conservanti e con ingredienti funzionali, come lo zenzero, per il benessere di tutto l’organismo.

 

Da cinque estratti si passa a sette: sono infatti due le nuove ricette DimmidiSì Juicing, Scarlet Energy con Lampone&Goji e Pink Digestive con Pompelmo rosa& Limone.

 

E dato che sarà un’estate all’insegna della zenzero mania, l’ingrediente superstar del momento, DimmidiSì ha pensato a una “gamma nella gamma”. Nel banco frigo trovi tre ricette con lo zenzero: “Blue Energy-Zenzero&Mirtillo”, “White Tonic-Zenzero&Limone” e “Red Vitality Zenzero&Melagrana”.

 

Anche l’occhio vuole la sua parte: lasciati conquistare dai loro colori decisi e brillanti legati agli ingredienti e alle loro virtù.

 

DimmidiSì Juicing, una gamma ricca di gusto e freschezza per farti dire: Sì al Relax, Sì all’Equilibrio e Sì allo Sprint!

 

DIMMIDISì JUICING YELLOW DIGESTIVE Arancia, Lime&Bergamotto

 

DIMMIDISì JUICING GREEN DETOX Finocchio, Tè verde&Kale

 

DIMMIDISì JUICING BLUE ENERGY Zenzero&Mirtillo

 

DIMMIDISì JUICING RED VITALITY Zenzero&Melagrana

 

DIMMIDISì JUICING WHITE TONIC Zenzero & Limone

 

DIMMIDISì JUICING SCARLET ENERGY Lampone&Goji

 

DIMMIDISì JUICING PINK DIGESTIVE Pompelmo rosa&Limone

 

Cucinare parole.  Storie di cibo: il lettore goloso dalla carta al web

“Siamo davvero quello che mangiamo?” Se ne parla giovedì 3 maggio alla conferenza - degustazione dal sapore futurista “Cucinare parole” a Villa Sauli di Prà per il ciclo “Il gusto e la ragione” a cura dell’Istituto Nino Bergese di Genova.

 

Artisti, scrittori, editori e giornalisti, provocati da Maurizio Sentieri, docente di Storia dell’Alimentazione e presidente dell’Associazione “Officina Alimentare”, condivideranno storie di cibo dalla carta al web in cerca di una verità sul diffuso interesse per le tradizioni alimentari e la cucina fino al paradosso della ‘gastromania’.  A cibarsi tra le righe insieme ai lettori golosi saranno il performer e poeta Claudio Pozzani, Fabrizio Fazzari (Sagep editori), Sabrina Burlando (Chiave di Lettura), Marco Benvenuto (Zena a Toua).

 

Con le colorate miscelazioni futuriste “Giostra d’alcol” e “Avanvera”, l’insegnante del Bergese Massimo Mandirola sorprenderà il pubblico insieme agli alunni dei “servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera” proponendo le polibibite di Filippo Tommaso Marinetti che, negli anni Trenta, cercò di rivoluzionare arte e letteratura ma anche cibi e bevande al credo: “Ogni errore di dosaggio, potrà dar vita ogni volta ad una ricetta diversa”.

 

“Non la gastronomia ma la ‘gastromania’ e la ‘dietomania’ sono diventati quasi un fenomeno pop, uno dei tratti distintivi della nostra società e del suo stile di vita,  una vera ossessione ma, in un certo senso, anche un autoritratto di quello che siamo oggi. – spiega Maurizio Sentieri -  Condividere idee su questo tema aiuterà a capire qualcosa di più su dove stiamo andando e soprattutto su cosa cerchiamo...”

 

Via Prà 70, Genova. Ingresso libero

Con i Croissant Bauli ogni giorno è “Una Meraviglia di colazione”

Una Meraviglia di colazione” è il concorso Bauli che dal 17 maggio al 27 giugno premia i consumatori della gamma Croissant mettendo in palio buoni spesa del valore di 100 euro e meravigliose crociere MSC nel Mediterraneo.      
 
Milano, aprile 2018 - Bauli trasforma la colazione in una meraviglia con i suoi Croissant, soffici delizie di fragrante pasta sfogliata, ideali per iniziare con dolcezza la giornata.
Per premiare questa buona abitudine l’azienda veronese lancia il nuovo concorso “Una Meraviglia di colazione”, che mette in palio ogni giorno 1 buono spesa da 100 euro, e ogni settimana una entusiasmante crociera MSC Meraviglia nel mediterraneo per due persone.
 
Una meraviglia di premi
La meccanica del nuovo concorso è semplice: nel periodo dal 17 maggio al 27 giugno 2018 sarà sufficiente conservare lo scontrino o la fattura/ricevuta dell’acquisto online di almeno una confezione da 5, 6 o 10 pezzi di un prodotto a scelta della gamma Croissant Bauli, collegarsi al sito www.concorso.bauli.it e inserire i dati richiesti.
Nel giro di pochi secondi, il sistema a estrazione istantanea comunicherà se si è il vincitore di un buono spesa del valore di 100 euro messo in palio ogni giorno. In caso di vincita, il coupon potrà essere utilizzato nel punto vendita o la catena presso cui è stato effettuato l’acquisto dei Croissant o anche in altro punto vendita che emette buoni spesa.
 
I premi non finiscono qui perché, per l’intera durata del concorso, sarà messa in palio una crociera per due persone nel Mediterraneo a settimana a bordo della nave MSC Meraviglia.
 
“Una Meraviglia di Colazione” sarà lanciato sulle pagine Facebook, Twitter e Instagram di Bauli attraverso un post che indirizzerà direttamente sul mini-sito del concorso: concorso.bauli.it
 

INK EAT – Rethink your food

Il progetto INK EAT – Rethink your food è stato ufficilamente presentato durante la design week appena conclusa.

 

 Anna Crippa e Martina Cavallo già ideatrici di One of a Kind – Lollipop Design si sono spinte oltre e hanno deciso di di personalizzare prodotti food di vario genere.
Grazie ad una stampante in 3D sono in gradi di riprodurre sulla superficie di macarons, marshmallow, torte e milk shake disegni, foto e loghi.

Tutti dimenticheranno i vecchi gadget consegnati a fine evento, con INK EAT si potrà vivere una vera e propria esperienza che divertirà e stamperà nella mente degli invitati un messaggio importante coinvolgendo tutti i sensi per un’esperienza unica!

 

One of a Kind – Lollipop Design puntava sull’ artigianalità del prodotto, INK EAT al contrario è in grado di riprodurre velocemente e quindi ideale da utilizzare anche durante eventi aziendali e privati, alberghi e ristoranti e matrimoni. Il gusto dei prodotti rimane invariato, ma ma lo stile cambia del tutto.

In occasione del Fuorisalone, INK EAT era presente al Milan Design Market, dove era possibile scegliere selezionare un’ immagine e riprodurla su: Carrot Cake, Red Velvet, Vegan Apple & Cinnamon Cake, macarons, marshmallows e e  milkshake al gusto: Oreo, Strawberry Cheesecake e Coconut & Matcha.

 

www.inkeat.com

Sushi Daily dà il benvenuto alla primavera con il nuovo Crunch Menù:
6 stuzzicanti specialità di pesce e veggie da gustare ogni giorno

 

Per gli appassionati del gusto fusion alla ricerca di nuove emozioni culinarie da sperimentare ogni giorno, gli artigiani di Sushi Daily hanno ideato il nuovo Crunch Menù: 6 sfiziose ricette in grado di vivacizzare l’arte del crudo donando croccantezza ai piatti, sperimentando nuovi equilibri tra sapori agrodolci, freschi e terreni e includendo ingredienti “veggy style”.
 
Un’esperienza croccante e sfiziosa per i palati amanti del sushi e della cucina fusion. Il nuovo Crunch Menù di Sushi Daily offre 6 nuove ricette appetitose perfette per la primavera: Spicy Crunch Salmone, Spicy Crunch Ebi con Mazzancolla tropicale, Spicy Crunch Maguro con Tonno, Crunch Salmone Veggie Chips, Crunch Cali Veggie Chips e Crunch Tofu Veggie Chips.
 
Il Crunch Menù sarà disponibile a partire dal 12 marzo in tutti i punti vendita Sushi Daily, all’interno delle catene Carrefour, Il Gigante, Pam Panorama, Iperal, Conad e Iper, La grande i, Poli, Pewex, Tigros e Sole365.

2018 ANNO DEL CIBO ITALIANO

Il 2018 “Anno del Cibo Italiano”, entra nel vivo con la presentazione del “comitato scientifico” che si occuperà di programmare contenuti ed iniziative, grazie all’impegno dei ministeri dei Beni Culturali e del Turismo e delle Politiche Agricole e la collaborazione delle organizzazioni impegnate nella valorizzazione delle eccellenze agroalimentari e vitivinicole nazionali.
A spingere le azioni a sostegno del settore, il record assoluto delle esportazioni made in Italy, che, secondo le proiezioni Istat, dovrebbero superare, nel 2017, i 41 miliardi di euro, grazie anche al ruolo fondamentale del settore DOP e IGP che pesa per oltre il +22% sull’intero comparto, con un aumento negli ultimi dieci anni del +143%.


L’impegno della Fondazione Qualivita per promuovere la cultura del cibo legata alle produzione di qualità italiane DOP IGP si rinnova ancora una volta in concomitanza dell’anno del cibo italiano. Dopo il prestigioso accordo con Treccani per la realizzazione di un progetto editoriale dedicato ai prodotti enogastronomici di qualità nel contesto internazionale, arriva la nomina del direttore generale Mauro Rosati nel “comitato scientifico” del 2018 ”Anno del cibo italiano” che  si occuperà di ideare e programmare l’intenso calendario delle attività per celebrare il Food & Wine italiano nel ruolo di ambasciatore dei territori di origine dal grande valore sociale, ambientale e paesaggistico, oltre che economico.


Insieme a Mauro Rosati fanno parte dei tredici nomi del “comitato scientifico” anche il fondatore di Slow Food Carlo Petrini, quello di Eataly Oscar Farinetti, gli chef stellati Massimo Bottura e Cristina Bowerman, il presidente dell’Unione Internazionale degli Enologi Riccardo Cotarella, il direttore generale di Ismea Raffaele Borriello e il Presidente di Seeds&Chips Marco Gualtieri. A cui si aggiungono Claudia Sorlini, vice presidente del Touring Club Italiano, il pizzaiolo Enzo Coccia, Elisabetta Moro,  professore ordinario di Antropologia Culturale presso l'Università SOB di Napoli, Giorgio Calabrese, medico nutrizionista e docente di alimentazione presso l’università del Piemonte orientale e Massimo Montanari, professore ordinario di storia dell’ Alimentazione e presidente Comitato Scientifico Casa Artusi.

GUSTO IN SCENA 2018

Dal 25 al 26 febbraio sarà la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista di Venezia ad ospitare la  decima edizione di Gusto in Scena, evento ideato da Marcello Coronini che quest’anno vuole far rivivere la tradizione delle spezie attraverso La Cucina del Senza® e per scoprire quanto possano essere gustose e saporite le ricette senza l’aggiunta di sale, grassi e zucchero.
Nella storia della Serenissima le spezie hanno avuto un ruolo primario: i medici le utilizzavano come rimedio per curare diverse patologie e le ritenevano utili nella digestione e per il benessere, a tal punto che la cucina dei Dogi ne prevedeva un uso abbondante. Oggi alcune spezie sono considerate cibi salvavita e preziose per la nostra salute.


Quattro gli eventi in contemporanea: il Congresso di Alta Cucina dove chef stellati e pasticceri daranno la loro personale interpretazione sulla cucina del benessere, senza l’aggiunta di sale, grassi e zuccheri; I Magnifici Vini, un banco d’assaggio di selezionate cantine che rappresentano il meglio della produzione vitivinicola italiana ed estera; Seduzioni di Gola un parterre di selezionatissime eccellenze gastronomiche, che raccontano l’identità dei loro territori nel rispetto delle tradizioni; Fuori di Gusto, quando la sera ci si ritroverà a degustare nelle calli il meglio della ristorazione veneziana, nei bacari e nei grandi alberghi: un network diffuso di promozione de  La Cucina del Senza in tutta la città.


“Credo nell’identità di una nuova cultura del cibo, della tavola e di nuovi stili di vita, legati al concetto di salute e di benessere. – sostiene Marcello Coronini - Le idee e il confronto delle precedenti edizioni di Gusto in Scena hanno fatto nascere un movimento di persone che credono in questa straordinaria cucina, applicandone quotidianamente i principi.”
Marcello Coronini, giornalista e pioniere della rivoluzione alimentare in Italia, attraverso la Cucina del Senza è autore del libro “La Cucina del Senza” edito da Feltrinelli-Gribaudo, presentato nei più importanti talk-show televisivi.

GIORNATA NAZIONALE CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

Lunedì 5 febbraio si celebra la “Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare” e Just Eat (www.justeat.it) app leader per ordinare online pranzo e cena a domicilio in tutta Italia e nel mondo lancia l’iniziativa “SALVA SPRECO A DOMICILIO”, la prima raccolta digitale per donare a domicilio eccedenze alimentari e generi di prima necessità, integri, confezionati o in scatola, direttamente a domicilio, grazie al food delivery.

Dal 5 al 28 febbraio, per ogni mercoledì del mese, a Milano e Torino, sarà infatti possibile prenotare direttamente a casa, come un vero e proprio “ordine digitale di food delivery al contrario”, un ritiro di generi alimentari di prima necessità, disponibili per essere donati a comunità e famiglie bisognose dislocate in città e servite in collaborazione con Caritas Ambrosiana e Caritas Diocesana Torino, e con il supporto logistico delle consegne di Ponyzero.

 

Sarà sufficiente prenotare il proprio ritiro sulla pagina web www.ristorantesolidale.it/salvaspreco inserendo i propri dati, selezionare la città e il proprio CAP di residenza e scegliere il giorno del ritiro, ed indicando  gli alimenti che si deciderà di donare, scegliendoli dal menù proposto. Tra i prodotti protagonisti della campagna di Ristorante Solidale “Salva Spreco a Domicilio” ci sono pasta, riso, tonno in scatola, biscotti, sughi, dolci confezionati, ma anche eccedenze dalle feste come panettone e pandoro e surplus dai cesti natalizi, tutto conservati integri, in scatola, in confezione e con data di scadenza visibile. Una rosa di alimenti dettata sia dalle necessità nutrizionali delle comunità e sia delle più frequenti eccedenze alimentari presenti normalmente nelle case degli italiani durante l’anno e dopo le festività.

La scelta di determinati ingredienti e la decisione di lanciare l’iniziativa in questo mese dell’anno si inseriscono in una strategia di sensibilizzazione e volontà di fare cultura sul tema dello spreco alimentare da parte di Just Eat con particolare attenzione alle festività. Si tratta infatti di un momento dell’anno in cui le famiglie italiane acquistano un surplus di cibi rispetto alla media, spendendo 2,9 miliardi di euro, per imbandire la tavola della vigilia, del pranzo del 25 e del cenone di fine anno, di cui il 20% non viene consumato e viene gettato (Fonte: Codacons, dicembre 2017). Durante questo periodo di feste si verifica un’impennata del livello di spreco alimentare, trainato principalmente da frutta e verdura, con tonnellate di cibo sprecate che determinano un aumento del livello di inquinamento calcolato sulla base dell’impatto generato da 1 tonnellata di rifiuti alimentari, ovvero la generazione di 4,2 tonnellate di CO2.

Ponyzero supporterà Just Eat nella gestione delle consegne, recandosi ogni mercoledì del mese di febbraio dalle ore 19 alle ore 21 presso le abitazioni delle persone aderenti al progetto e portando le donazioni nei siti concordati da Just Eat con i due enti caritatevoli. Per agevolare la raccolta Caritas Ambrosiana ha infatti identificato quattro parrocchie milanesi e Caritas Diocesana Torino una residenza temporanea quali punti di appoggio dove i volontari si occuperanno dello smistamento dei beni raccolti che verranno poi distribuiti dal giorno successivo alle comunità coinvolte nel progetto Ristorante Solidale.

Ristorante Solidale, da poco giunto al traguardo del suo primo anno di vita con la donazione a Milano e Torino di oltre 1.300 pasti caldi nel 2017 e 400 piatti sospesi nel mese di dicembre che hanno aiutato oltre 1.200 persone, nel 2018 prosegue con l’obiettivo di estendere il progetto in nuove città per ampliare sempre di più i benefici ambientali, sociali e culturali dell’iniziativa.

L’Amore che mi Sushiti.
Le novitàdi Sushi Daily

per San Valentino

Con l’avvicinarsi di San Valentino tutti – o quasi – sono alla ricerca di un’idea romantica e originale con cui stupire il proprio lui o la propria lei. Gli artigiani del sushi di Sushi Daily hanno creato tre proposte speciali per regalare un momento unico in compagnia della propria dolce metà:

il Vassoio L’Amore che mi Sushiti, con 30 diversi pezzi di sushi disposti a forma di cuore, e i due Box di San Valentino – Delizie al Salmone e Specialità solo Cotto, perfetti per i Salmone addicted e per chi preferisce il pesce cotto.

Le speciali confezioni di San Valentino, disponibili unicamente per il mese di febbraio, sono caratterizzate da un packaging tenero e divertente pensato per essere condiviso e strappare un sorriso al proprio partner. Per scaldare ulteriormente l’atmosfera sarà possibile organizzare una sorpresa romantica e consumare i prodotti Sushi Daily in un posto speciale, o anche semplicemente a casa, magari decorando la tavola a tema.

E per chi invece vuole festeggiare San Faustino? (15 febbraio)

Per i single o per chi non ama festeggiare il giorno degli innamorati, Sushi Daily ha pensato a un box dedicato: Sushi Teraphy Only For Me, sempre nelle versioni Delizie al Salmone e Specialità solo Cotto.

Il Vassoio L’Amore che mi Sushiti, i due Box di San Valentino e Delizie al Salmone Sushi Teraphy Only For Me, sono in vendita in tutti i punti vendita italiani di Sushi Daily, all’interno delle catene Carrefour, Il Gigante, Pam Panorama, Iperal, Conad e Iper, La grande i, Poli, Pewex, Tigros e Sole365.

Please reload

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com